STAGE W.A.S.C.A. INTERNATIONAL A KOSTROMA RUSSIA

Venerdì 6 Novembre iniziano i preparativi per partire verso Kostroma dove la mattina del Sabato inizierà lo stage organizzato dal Maestro Michael Sizov responsabile di zona di W.A.S.C.A. International, e presidente della federazione Aikido di Kostroma e regione.

Ci rechiamo in aereoporto imbarchiamo le valige e stuzzichiamo qualcosa di veloce in attesa dell’imbarco che avverrà alle 18,40 per partire alle 19,10, con calma, ci rechiamo, alle 18,50 un po’ titubanti, verso il gates,  visto che il volo non era stato ancora annunciato, infatti, quando siamo arrivati non c’era nessuno e sul tabellone il volo non risultava, siamo sconcertati, non sappiamo nulla, alle 19,00 annunciano che il volo ci sarà domani mattina alle ore 12,00,!!??  Avvisiamo subito il Maestro che saremo lì domani e lo stage inizierà nel pomeriggio del sabato. Superato il momento di disappunto ci siam messi alla ricerca dei nostri bagagli e dopo aver visitato diversi uffici e persone, finalmente, dopo 2 ore abbiamo ripreso le nostre valige.

IMG_1293-300x224 IMG_1291-300x224 IMG_1962-225x300 IMG_1295-224x300

Sabato mattina per evitare sorprese partiamo da casa abbastanza presto e siamo in aereoporto alle 9,30 per sicurezza, ci assicurano che il volo ci sarà, oggi è una giornata limpida al contrario di ieri che una nebbia fitta non aveva permesso di partire. Tranquillizzati,  decidiamo di fare una buona colazione, sarà una giornata lunga, e troviamo un ristorantino veramente simpatico, e per me è strano che un posto così si trovi all’interno dell’aereoporto, un bancone particolare con un arredamento fatto con oggetti vintage un po’ modificati ed anche qui incontro un amico con cui facciamo colazione.

IMG_2028-300x225 IMG_2044-300x225 IMG_2036-300x225 IMG_2135-300x225

IMG_2171-300x225 IMG_2079-300x225

E’ ora di partire solito aereo ex militare adibito, ora, a trasporto passeggeri all’interno si può telefonare ed usare tutti i dispositivi che uno vuole, due ore di viaggio ed eccoci arrivati, finalmente, questa volta niente neve,  andiamo insieme  al Maestro Michael, che come al solito gentilmente è venuto a prenderci, a fare pranzo dove ci imbattiamo in un tipico matrimonio russo con giochi e balli.

Ore 16.00 puntuali iniziamo lo stage, notiamo subito che anche qui si inizia a parlare di crisi, non ci sono molte persone come gli altri stage, ma siamo qui, prima di tutto per divulgare e far apprendere sempre di più le Arti Marziali nel modo più serio possibile con tutta la passione che ci accompagna da anni e che non muore mai, anzi, è sempre più viva nei nostri cuori ed anima. Ci accolgono come sempre con molta simpatia e gentilezza e lo stage scorre in modo fluido  dandoci il cambio io e la Maestra Olga che si prodiga nelle tecniche di Aikido sempre con il suo sorriso, dividendosi fra grandi a bambini.

IMG_2106-300x225 IMG_2055-300x225 IMG_2153-300x225

Durante lo stage mi fanno una richiesta molto chiara, vogliono vedere tecniche di difesa personale da diversi tipi di aggressione.

IMG_2226-300x225 IMG_2335-300x225 IMG_2197-300x225 IMG_2322-300x225

Certo in un solo stage non si può far vedere molto ma decidiamo di partire da piccole cose per poi continuare nei prossimi stage, la prima parte finisce, e come al solito si va al bagno russo per rilassarci e parlare un po’ dei vari programmi.

IMG_2060-300x225 IMG_2072-300x225 IMG_2075-300x225 IMG_2090-300x225

IMG_2301-225x300 IMG_2212-300x225

Domenica mattina ore 9.00 sul tatami puntuali iniziamo la seconda parte,  ci diamo di nuovo il cambio lavorando un po’ ciascuno, verso fine stage esami di grado e presentazione di un ipotetico programma di Takemusu Ju Jutsu che da quest’annata sportiva  partirà con un corso lì a Kostroma. Felicissimi dell’andamento dello stage salutiamo tutti e ringraziamo il Maestro Michael Sizov per la sua solita gentilezza e collaborazione quindi non mancano le foto di rito e qualche scherzo (non bisogna mai prendersi troppo sul serio ).

IMG_2371-300x225 IMG_2367-225x300 IMG_2364-300x225

IMG_2370-300x225

Si parte verso casa e in aereo ci facciamo un’ora di turbolenza dove molte persone si son sentite male,  arrivati  a San Pietroburgo troviamo pioggia e freddo, ed uno pensa “bene è finita “ invece no, subito in palestra perché qualcuno ci ha telefonato che è rimasto bloccato con la schiena e quindi lo devo rimettere in piedi, ma questa è la nostra scelta di vita e se c’è da aiutare qualcuno che sta male, si va, punto. Un abbraccio a tutti i partecipanti allo stage ed al Maestro Sizov ed a tutti i membri W.A.S.C.A. International.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *