ANALISI DEL LAVORO SVOLTO

Oggi giovedì 6 novembre sono qui a riflettere su ciò che è stato fatto da quando sono arrivato qui in Russia.

Il 12 di novembre sono 5 mesi che mi trovo qui, e dopo l’avventura alla dogana Russa quando siamo arrivati pian piano ho cominciato a sistemarmi in questa nuova dimensione di vita, sicuramente molto diversa da come ero abituato in un contesto oltretutto difficile per la tipologia di lingua e di espressione vera per le situazioni giornaliere di vita. Dopo qualche giorno in cui si è dovuto sistemare le proprie cose si è iniziato subito a lavorare, c’era una promessa fatta al presidente della W.A.S.C.A., Soke Bassani, che nell’arco di 2 mesi si sarebbe aperta la filiale qui in Russia, forti del fatto di avere uno sponsor, abbiamo iniziato subito a cercare locali imbattendoci subito nella realtà cittadina con affitti incredibili per dei locali piccoli ma in posti buoni, oppure affitti bassi ma con dei locali fatiscenti dove bisognava fare dei lavori enormi che avrebbero impiegato tempo e molto denaro.

Dopo un mese abbiamo iniziato a disperare, non c’era luce all’orizzonte si vedeva solo la situazione precedente, cioè lavorare presso una palestra, che poteva essere una soluzione anche con meno pensieri, forse, ma c’era una promessa fatta anche a noi stessi.

Una bella mattina dopo la visita di un ennesimo locale, e nel frattempo abbiamo dovuto visitare una marea di uffici per fare tutti i documenti necessari per me per avere il permesso di soggiorno, che non ha dato i suoi frutti, ci siamo guardati e ci siamo detti “ma forse non stiamo troppo pensando a questo? non dobbiamo forse lasciar andare un pò i nostri pensieri? stiamo facendo l’errore di tutti, e noi insegniamo durante i corsi di crescita personale a lasciar andare i pensieri una volta sviluppati…quindi rimettiamoci alla volontà di chi sa”. Nel frattempo prendiamo contatti con diverse federazioni locali e Nazionali per stringere amicizia e collaborazione e così sono invitato allo stage di Aikido Aikikai con Sensei Yamada che ho il gran piacere di conoscere.

foto-con-yamada-300x225

Dopo qualche giorno, ennesimo locale dove c’era da rifare tutto, la signora che ci faceva tale proposta all’improvviso ci dice che una piccola palestra nello stesso stabile stava per lasciare il locale, subito siamo andati a vedere ed il 14 di Agosto abbiamo preso le chiavi, LA PROMESSA ERA STATA MANTENUTA.

preparazione-del-dojo-300x225   dojo1-300x225

Il primo di Settembre si è inaugurata la sede W.A.S.C.A. presso il Koryu Dojo a San Pietroburgo, a tagliare il nastro il Maestro Alfredo D’Olimpio e Sensei Valery Skryliov.

image1-300x225   image2-300x225

Si è iniziato subito a lavorare con corsi di Aikido, Takemusu Ju Jutsu, Muay Thai, MMA, difesa personale e Kobuto, ed i contatti presi prima e le varie conoscenze non si fanno attendere e quindi siamo invitati come rappresentanti W.A.S.C.A. alla fiera del design e presso la fabbrica della Hyundai a San Pietroburgo.

fiera-del-design-225x300   foto-in-hiunday-300x200

 

A metà Ottobre primo Master Class presso il Koryu Dojo.

foto-gruppo-master-class-300x225

 

E solo dopo due settimane il primo stage Ufficiale W.A.S.C.A. in Kostroma.

foto-gruppo-kostroma-300x225

 

Bene tirando le somme oggi penso di aver fatto un buon lavoro insieme alla Maestra e moglie Olga che ha lavorato e lavora ogni giorno per aiutarmi nello sviluppo della nostra federazione W.A.S.C.A. in Russia.

Riassunto: in due mesi di attività:

partecipazione a stage con Sensei Yamada

Apertura sede W.A.S.C.A.

Rappresentanti W.A.S.C.A. in fiera Design e presso Fabbrica Hyundai

Master Class a San Pietroburgo

Stage Aikido e Takemusu Ju Jutsu in Kostroma.

Articolo scritto da Alfredo D’Olimpio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *